4

 SECOLI DI

 OSCURITA’

 La decadenza

 della Basilica

4

 SECOLI DI OSCURITA’

 La decadenza della Basilica

La quarta sezione rivive la lunga fase di declino che dal XIV secolo oscurerà la bellezza della Natività.

Le cronache dei pellegrini testimoniano come i rivestimenti in marmo fossero stati quasi del tutto asportati, i mosaici iniziassero a cadere e il tetto versasse in pessime condizioni. Le condizioni critiche della chiesa erano il riflesso delle tensioni religiose sfociate nel 1852 nella creazione dello statu quo: un decreto del Sultano di Costantinopoli che regolava minuziosamente modalità, rituali e pertinenze dei tre ordini religiosi che da sempre gestiscono il luogo santo, i greci ortodossi, i cattolici francescani e la chiesa armena.

La basilica era giunta agli inizi del terzo millennio in condizioni disastrose.

“La chiesa rassomigliava ad un granaio vuoto. ad una farmacia senza i vasi per le spezie, ad una biblioteca senza libri. Colombi e passeri volavano liberamente dentro e fuori la basilica, passando per i fori del tetto, cosa che d’altronde fanno ancora oggi.”

Padre Felix Faber, 1480-1483